ΠΕΡΙ ΦΥΣΗΩΣ - ΔΙΟΓΕΝΟΥΣ

 

Stampa

Volume di 47 pagine composte a mano lettera per lettera con il greco corsivo originale inciso a bulino nel 1831 da Firmin Didot. Nel 1880-85, la Fonderie Generale aggiunse alla serie incisa da Didot i corpi 8, 10 e 12. I testi italiani sono composti a mano con i tipi Caslon originali settecenteschi.

 

Editore: Tallone 
Dimensioni: 22x35 cm 

 

Tiratura

180 esemplari, impressi su carta Magnani di cotone allestita in Toscana. 

 

Particolarità

Traduzione e testo critico di Jean Zafiropulo.

«Nessuno stampatore è grande, se non ha stampato del greco. Senza questo sforzo è impossibile servire l'umanesimo, poiché l'umanesimo ha due sorgenti: Atene e Firenze. Senza questi due angoli del mondo non è del tutto certo che l'uomo sarebbe riuscito a sbestializzarsi e a opporre l'immensa forza dell'individualità all'azione di massa […]» Jean Zafiropulo.

 

Approfondimenti

Diogene popolarizzò la filosofia classica dandone una versione semplificata e più accessibile. Inoltre, probabilmente nel suo sforzo per mettersi alla portata di tutti, Diogene introdusse il teleologismo, l’idea che l'universo era di natura finalistica e il suo fine era l’uomo. La facilità di questa soluzione universale gli assicurò un successo folgorante. Non tutta la società, è chiaro, accettò questo stato di cose, e ne risultò il disastroso divorzio tra la filosofia e la scienza, che si è trascinato sino ai nostri tempi. Ben dopo la disavventura di Galileo, Newton incontrò ancora mille difficoltà sulla sua strada.

 

 

****

 

 

Printing

Printed letterpress from movable types.

47 pages entirely typeset by hand in original 19th-century Greek type, cut on punches in 1831 by Firmin Didot. In 1880-85, the Fonderie Generale cut and cast some additional sizes (8, 10 and 12 points). The notes and the Italian translation were typeset by hand in original Caslon type.

 

 

Press: Tallone.
Size: 22x35 cm

 

Number of copies

180 copies letterpress-printed on Magnani cotton paper, made in Tuscany.

 

Features

Text edited by Jean Zafiropulo. «No printer is great if it does not print Greek. Without this effort it is impossible to serve Humanism. Because Humanism has two sources: Athens and Florence. Without these two corners of the world, it is not entirely certain that man would be able to get civilized, becoming a being able to oppose the immense power of individuality to mass action […]» Jean Zafiropulo. 

 

Details

Diogenes popularized classical philosophy, producing a simplified version much easier if compared to the obscurity of the texts transmitted by his predecessors. Furthermore, probably in his effort to put himself within everyone's reach, Diogenes introduced teleologism, the idea that the universe was finalistic and his end was man. The simplicity of this solution ensured him an enduring success. Not all of society accepted this state of things, and the result was the disastrous divorce between philosophy and science, which dragged on to our times. Well after Galileo's misadventure, Newton still encountered a thousand difficulties on his way.

ΠΕΡΙ ΦΥΣΗΩΣ - ΔΙΟΓΕΝΟΥΣ

€120.00Price